Published on Novembre 6, 2022

Come funziona l’antifurto satellitare, un esempio concreto avvenuto a Palermo

Un racconto di come funziona l’antifurto satellitare Viasat, grazie ad un esempio concreto avvenuto a Palermo lo scorso novembre. Ecco la dinamica che si presenta subito dopo il furto di un’auto equipaggiata di antifurto satellitare Viasat.

Il cliente contatta la Centrale Operativa notificando il furto della propria Fiat 500, parcheggiata in via Salvatore Spinuzza a Palermo. L’operatore invia i comandi per geolocalizzare il veicolo, provvisto di BluBox 2S, che rilascia subito la posizione. Immediatamente si contatta la Polizia di Palermo per notificare il furto e riferire la posizione. A seguito di controllo della volante viene rinvenuta l’auto nella posizione indicata da Viasat e la pattuglia aspetta sul posto il cliente per la riconsegna.

Viasat 2S è il dispositivo satellitare dotato di un Kit V-Key, un sistema di riconoscimento che, tramite chiave elettronica, consente il riconoscimento automatico del conducente e genera un allarme furto e blocco dell’avviamento motore in caso di mancato riconoscimento, segnalazioni intrusione, tentato furto o rapina. Oltre alle tradizionali funzioni di localizzatore satellitare, grazie ai servizi abbinati, Viasat 2S garantisce totale sicurezza, protezione e assistenza.

Related news

Torna su