Published on Luglio 21, 2015

Le assicurazioni false, come fare?

Nonostante l’imminente passaggio dal tagliando assicurativo cartaceo a quello elettronico, gli automobilisti devono continuare a prestare attenzione alla presenza di false polizze in circolazione e sedicenti intermediari. Esistono falsari dilettanti (singoli automobilisti o privati contraffattori) e associazioni criminose legate alla malavita. Alcuni contrassegni falsi sono riconoscibili ad occhio nudo o grazie al tatto. Esistono , però, anche contraffattori in grado di riprodurre quelli che sembrano a tutti gli effetti veri e propri tagliandi. Come scoprire se qualcuno ha provveduto a falsificare l’assicurazione con le tecniche più usate? In caso di dubbio bisogna contattare l’Autorità di Vigilanza sulle Assicurazioni (Ivass) e presentare in visione la polizza. L’alternativa più veloce è visionare sul portale della stessa autorità gli elenchi delle compagnie assicurative e degli intermediari abilitati ad emettere polizze Rc auto ed Rc moto in Italia. Con l’introduzione del contrassegno elettronico -ufficialmente in vigore dal 18 ottobre prossimo-, sarà impossibile scampare ai controlli sull’evasione. Il controllo di Rc auto e di Rc moto, avverrà attraverso al lettura della targa da parte di autovelox e telecamere, dispositivi che invieranno le informazioni sul veicolo ad una banca dati assicurazioni, la quale rileverà immediatamente assicurazioni scadute, falsificazione della polizza, mancanza di revisione e veicoli rubati.

Leggi l'intera notiza qui

Related news

Torna su