Published on Maggio 3, 2022

Tra le 10 strade più pericolose al mondo c’è anche una italiana

Alcol, eccesso di velocità, cinture slacciate e utilizzo del cellulare alla guida. Secondo l’Highway Safety Assurance sono queste le principali cause delle morti per incidente stradale. Un repertorio vasto, a cui si aggiunge anche il grosso problema della manutenzione, soprattutto quando ci si trova a percorrere una delle strade più pericolose del mondo che si trovano in Bolivia, in Cina, ma anche negli Stati Uniti, in Grecia, in Norvegia, Alaska e in Italia.

Ognuna di queste rappresenta un percolo per gli automobilisti. Nota come “Strada della Morte” poiché conta il maggior numero di morti per miglio, la North Yungas Road è spesso identificata come la strada più pericolosa al mondo. Salendo fino a 4.650 metri nel suo punto più alto, la strada collega La Paz a Coroico. C’è poi la Transiberiana con un’estensione pari a 11 mila chilometri. Partendo da Vladivostok e proseguendo fino a San Pietroburgo, attraversa fitte foreste, territori montuosi, deserti e una serie di luoghi particolarmente impervi, cosa che non gioca a favore della sicurezza del tragitto. Ma anche la Cotopaxi Volcano Road, in Ecuador: sconnessa e non asfaltata, è un coacervo di buche enormi e tratti scivolosi e, ogni giorno, percorrerla diventa una sfida anche per i guidatori più esperti. La Highway 5 (nota comunemente col nome di Ruta 5) è la principale arteria del Cile a ben vedere larga, aperte e soggetta a manutenzione costante. L’idea di poter procedere senza intoppi ha spesso spinto i conducenti a osare più del dovuto, andando a una velocità decisamente incontrollata e rischiando (o perdendo) la vita in tragici incidenti. A differenza delle altre, quel che rende poco raccomandabile il percorso che, dalla città di Luxor arriva a Hurghada, tra le più rinomate mete turistiche del Mar Rosso, non sono le condizioni del manto stradale o il maltempo ma i criminali. Sono diversi, infatti, i viaggiatori che, dopo il tramonto, si trovano costretti ad avanzare a fari spenti per evitare di essere attaccati da banditi e terroristi. E questo, naturalmente, aumenta la possibilità di causare o trovarsi coinvolto in terribili incidenti.

Venendo a noi, tra le strade più pericolose al mondo, c’è il Passo dello Stelvio. Tagliando le rocce delle Alpi, tra la Lombardia e il Trentino Alto-Adige, è una strada di montagna che raggiunge l’altezza di 2.757 metri. Questa strada panoramica da lasciare a bocca aperta è composta da 60 tornanti che si snodano sui terreni montagnosi. La pericolosità di alcune parti del percorso dipende in gran parte, oltre che dalle condizioni meteorologiche, anche dalle protezioni a valle che, non nascondendo il paesaggio, aumentano il rischio di distrazioni.

A quanti intendano affrontare un giorno una di queste strade la raccomandazione è sempre quella di guidare con prudenza e, in questo caso, nervi saldi. E magari, quando si è in Europa, dotare la propria auto di un dispositivo satellitare Viasat in grado di attivare i soccorsi in caso di incidente, pericolo o malore, potrebbe essere un utile suggerimento.

Per maggiori informazioni >

Related news

Torna su