Published on Giugno 22, 2021

Viasat al nuovo appuntamento de La Capitale dell’Automobile

Viasat sarà presente al nuovo appuntamento (venerdì 25 giugno) de La Capitale dell’Automobile, Summit della mobilità, dedicato agli operatori della telematica, del post-vendita, dell'assistenza, dei ricambi e della componentistica. Per Viasat sarà l’occasione per presentare alcune soluzioni al servizio delle Smart City.

Gli oggetti connessi di uso quotidiano generano una quantità di dati essenziali per gestire in modo intelligente, efficiente e sicuro beni, risorse e servizi, attraverso le applicazioni smart city (sicurezza stradale, parcheggio intelligente, manutenzione urbana, economia circolare ecc.). È questo l’habitat perfetto di Viasat che affianca i consumatori finali, il canale retail, la rete dealer e car dealer, le società di noleggio e di leasing, le società di telecomunicazione e la Pubblica Amministrazione attraverso un sistema connesso che permette una completa e proficua interazione tra chi offre un servizio e chi ne fruisce.

Stiamo parlando, ad esempio, di dispostivi telematici che regolano la circolazione dei veicoli nelle zone soggette a limitazioni del traffico. È il caso delle Scatole Nere utilizzate nel progetto Move-In della Regione Lombardia. Ma anche di una piattaforma completa di servizi di assistenza, sicurezza e diagnostica da remoto, il Viasat Digital Connect, che garantisce le esigenze di localizzazione e tracciamento di mezzi, beni personali o aziendali, persone in mobilità, nonché la sicurezza completa al veicolo e ai suoi occupanti. O anche di sistemi in dotazione alle Forze dell’Ordine, in questo caso lo Street Control utilizzato dalla Polizia Stradale e Municipale, capace di assicurare attività di controllo, prevenzione e monitoraggio territoriale e ambientale finalizzato alla correttezza della circolazione a tutela di tutti i cittadini.

Le soluzioni e i servizi che Viasat mette a disposizione hanno l’obiettivo di contribuire a innalzare la sicurezza con l’ambizione di lasciare alle prossime generazioni un pianeta migliore rispetto a come ci è stato affidato.

Related news

Torna su