Published on Agosto 3, 2023

Mercato bici: è boom per ricambi e accessori

Dopo due anni di crescita inarrestabile, il mercato delle biciclette nel 2022 ha segnato un -10% rispetto all’anno precedente. Un rallentamento fisiologico, secondo Confindustria ANCMA (Associazione Ciclo Motociclo Accessori) che ha presentato i dati, dovuto agli incentivi degli anni passati, mancanza di prodotto e incertezze legate al contesto geopolitico, ma anche all’inflazione cha ha portato a un’impennata dei prezzi. Una bici per bambini è costata circa il 23% in più rispetto all’anno precedente, il 10% in più quella da città e il 6% in più quelle da corsa e le e-bike.

Tuttavia, c’è un’Italia che continua a scegliere la bici per i propri spostamenti. Sono, infatti, oltre 1,7 milioni (1.772.000) quelle vendute nel 2022 con le eBike che, grazie a 337.000 pezzi, volano a +14% e le bici muscolari che registrano 1.435.000 acquisti, fermandosi a -15%. L’analisi della tipologia di bici vendute conferma il successo di alcune delle ultime tendenze: e-city (52%), e-mtb (43%), e-corsa/gravel (4%).

È boom per il mercato degli accessori

Se rallentano le vendite, si registra al contrario un record per la richiesta di accessori. Nel 2022 – secondo uno studio condotta da Idealo, portale internazionale di comparazione prezzi leader in Europa – le ricerche online che riguardavano le biciclette solo per l’11% riguardavano un mezzo nuovo e il 37% era invece indirizzato a pezzi di ricambio e accessori. Entrando nello specifico, forcelle e batterie per bici elettriche ha fatto segnare un +200% rispetto all’anno precedente, seguiti da reggisella (+83%), attrezzi per la riparazione (+59%), carrelli per bici (+51%), ciclo computer (+50%), lucchetti (+50%), pedali (+36%) e copertoni (+35%).

Tra gli accessori ‘indispensabili’ cresce anche l’interesse per gli antifurti. Le bici di oggi sono sempre più tecnologiche e costose, motivo per cui sono costantemente nel mirino di ladri occasionali o vere e proprie bande specializzate. Esistono diversi modi per evitare di farsi rubare la bicicletta, dalla classica catena al semplice lucchetto, fino ai sofisticati localizzatori GPS che prevedono il tracciamento del mezzo.

Lo sa bene Viasat (oggi parte di Targa Telematics) che protegge gli utenti delle due ruote con soluzioni e servizi di ultima generazione che, dotati di GPS e collegati a un’applicazione mobile e alla Centrale Operativa Viasat 24/7, permette di sapere sempre dove si trova la bici. Se il terminale rileva uno spostamento non autorizzato, invia subito sullo smartphone un allarme insieme al tracking code per tracciare il mezzo in tempo reale, facilitandone il recupero. Un antifurto Hi-Tech, quindi, ma anche un vero e proprio SOS per ricevere i soccorsi in caso di incidente, malore o guasto meccanico.

Per saperne di più vai alla pagina Sherlock >

Related news